160 anni di esperienza

Gastaldi, un marchio genovese nel mondo

ll marchio Gastaldi ha radici profonde nascendo nel 1860 con il genovese Gian Battista Gastaldi che inizia ad operare come Agente Marittimo e Broker in campo navale. Una prima svolta si concretizza nel 1904 quando Alessandro Cerruti rileva la Società e ne assume la direzione, contribuendo allo sviluppo delle principali iniziative in campo marittimo.
Gastaldi assume la rappresentanza di “Prince Line” (Gruppo Furness Withy), una delle più prestigiose linee passeggeri e merci dal Mediterraneo per il Nord America, ed incomincia a collaborare attivamente al progetto che vede l’avvio di una linea regolare per i porti del Canale di Bristol, quali agenti di “Golden Cross Line”di Cardiff.
Alessandro Cerruti inoltre prende parte alla fondazione della società “Lloyd’s Sabaudo” che annovera nella sua flotta i rinomati transatlantici di linea dai nomi prestigiosi quali “Conte Verde”, “Conte Biancamano”, “Conte Rosso” e altri. Il “Lloyd Sabaudo” per oltre un quarto di secolo gestisce una serie di brillanti servizi di linea per il Nord America, l’Africa l’Australia e L’Estremo Oriente. Successivamente, per ordine Governativo, la Società viene incorporata nella Navigazione Generale Italiana, in seguito divenuta “Società Italia di Navigazione”.
Da qui in avanti il ricambio generazionale della famiglia Cerruti ha portato al nome Gastaldi idee di successo e di sviluppo per l’azienda, ampliando e diversificando i settori d’attività anche al di fuori delle rotte marittime.
Nel 1949 la Gastaldi assume la rappresentanza della Corporation dei “Lloyd’s” di Londra per l’area di Napoli e provincia ed in breve tale mandato viene esteso a tutto il Nord Ovest dell’Italia, la Sardegna, Roma e la Città del Vaticano.

Durante lo sviluppo della società molte iniziative sono state intraprese, dalla fondazione nel 1869 del Banco dei Fratelli Cerruti con sportello in Via Cairoli a Genova, poi inglobata nel 1968 nella Banca Commerciale Italiana, allo sviluppo immobiliare a Genova, Roma e Messina con l’architetto Coppedè, dalla fondazione della società siderurgica Stabilimento metallurgico ligure a Sestri Ponente alla Cartiera Italiana a Torino.

Intorno agli anni ‘50 il Gruppo Gastaldi assume dimensioni e conoscenze internazionali in tutti i settori dello shipping e dei trasporti. Vengono sviluppate una serie di divisioni specifiche all’interno della Società capogruppo con il coordinamento della direzione centrale. Il nuovo e agile modello produce immediatamente i suoi frutti. Sono gli anni in cui l’aviazione civile muove i primi importanti passi e le prospettive che si aprono in questo nuovo business vedono la Gastaldi giocare il ruolo di leader.

Inizia quindi una fattiva collaborazione con LAI – Linee Aeree Italiane (società poi integrata in ALITALIA). Successivamente Gastaldi sigla contratti di G.S.A. (General Sales Agent) con le principali e piu’ note Compagnie Aeree di bandiera di numerosi paesi del mondo (per citarne alcune, la canadese Canadian Pacific, l’americana T.W.A., la brasiliana Varig, l’australiana Qantas, la sudafricana South African Airways, KLM, e moltissime altre).

Negli anni 80 Gastaldi stringe una forte alleanza con la società armatrice sovietica del Ministero della Marina dell’allora URSS, diventando con essi soci al 50% di Dolphin Agenzia Marittima che da sola portò in un anno più di 500 navi nel porto di Genova.

In quegli anni, Gastaldi acquisisce la rappresentanza di The National Shipping Company of Saudi Arabia, vettore di bandiera del Regno della Arabia Saudita.

Sono gli anni in cui l’impiantistica italiana ha un ruolo predominante nel mercato medio-orientale, e la Compagnia Saudita, successivamente rinominata BAHRI, si pone quale vettore preferenziale per il trasporto di carichi combinati di merce di dimesioni e pesi eccezionali, dall’Italia verso il Mar Rosso e il Golfo Arabico.

A fine anni ’80, Gastaldi partecipa al processo di privatizzazione del porto di Genova costituendo – insieme ad alcuni partner di fiducia – la società GIP Gruppo Investimenti Portuali, per partecipare alla gara d’appalto per il Terminal Contenitori Porto di Genova Spa, con la cui aggiudicazione nasce SECH Southern European Container Hub. Corollario sistemico all’attività di terminal operator è la nuova società LOGTAINER, leader nel trasporto combinato di contenitori, nonchè la consociata NORDITALIA LOGISTICA, società che si occupa di puro trasporto camionistico. Nel 2008 GIP sigla un accordo con Sinport, società che gestisce il Terminal VTE di Genova e il Terminal VECON di Porto Marghera (Venezia). Successivamente, GIP acquisisce quote di maggioranza del Terminal Contenitori Darsena Toscata TDT di Livorno, in compartecipazione con la locale Compagnia Portuale, così allargando la propria sfera di influenza nei porti italiani.
Risale a tempi più recenti l’interesse di GIP verso la privatizzazione della Compagnia di traghetti TIRRENIA. Con una quota minoritaria, il Gruppo Investimenti si aggiudica la gara di privatizzazione della società di Stato, garantendo continuità di collegamenti alle merci ed ai passeggeri, verso le isole maggiori.
Nel 1993 inizia la collaborazione tra Gastaldi e Hanjin Shipping Co. Ltd di Seoul – South Korea una delle prime compagnie di navigazione al mondo. Negli anni i volumi di affari fanno la presenza dell’armatore ai primi posti sul mercato italiano e portano alla nascita di Hanjin Italy spa, che inizia ad operare quale Agente Generale per l’Italia di Hanjin Shipping Co. Ltd.

Oggi Gastaldi nel settore Shipping&Transport è una delle agenzie marittime più “anziane” ancora in attività in Italia; capace di attraversare tre secoli è attiva direttamente o tramite partecipazioni nei settori containers (navi di linea), tramp (navi volandiere), project cargo (trasporti eccezionali), spedizioni, terminal operator portuale, operatore intermodale.
Il settore Travel&Tourism, cogliendo la tendenza alla specializzazione e alla diversificazione che il mercato turistico inizia a evidenziare alla fine del millennio, si articola oggi in una serie di diverse realtà sintesi dei principi del gruppo, dove alla quantità si è sempre preferito la qualità, dove cura del particolare e attenzione ai dettagli sono stati e rimangono abitudini costanti e imprescindibili. Dall’attività di tour operating all’incoming, dall’incentive al DMC passando attraverso i congressi e gli eventi ciascuna con società agili, snelle e altamente specializzate.
In campo assicurativo, Gastaldi International oltre a mantenere il prestigioso mandato sulla fiducia del Lloyd’s di Londra, rappresenta più di 500 compagnie di assicurazioni nel mondo per l’attività di commissariato d’avaria nei trasporti.
Forte dell’impegno e delle strategie vincenti del passato che hanno portato il Gruppo Gastaldi ad assumere una presenza di primo piano nei settori del trasporto marittimo, aereo, del turismo outgoing e incoming, dell’incentive, fino alle attività immobiliari, finanziarie e assicurative, questo è oggi un gruppo che ha dimensioni e strumenti tali da affrontare un mercato sempre più competitivo, perseguendo con convinzione la strategia del reinvestimento degli utili e l’espansione delle attività principali.

160 anni di esperienza

Gastaldi, un marchio genovese nel mondo

ll marchio Gastaldi ha radici profonde nascendo nel 1860 con il genovese Gian Battista Gastaldi che inizia ad operare come Agente Marittimo e Broker in campo navale. Una prima svolta si concretizza nel 1904 quando Alessandro Cerruti rileva la Società e ne assume la direzione, contribuendo allo sviluppo delle principali iniziative in campo marittimo.
Gastaldi assume la rappresentanza di “Prince Line” (Gruppo Furness Withy), una delle più prestigiose linee passeggeri e merci dal Mediterraneo per il Nord America, ed incomincia a collaborare attivamente al progetto che vede l’avvio di una linea regolare per i porti del Canale di Bristol, quali agenti di “Golden Cross Line”di Cardiff.
Alessandro Cerruti inoltre prende parte alla fondazione della società “Lloyd’s Sabaudo” che annovera nella sua flotta i rinomati transatlantici di linea dai nomi prestigiosi quali “Conte Verde”, “Conte Biancamano”, “Conte Rosso” e altri. Il “Lloyd Sabaudo” per oltre un quarto di secolo gestisce una serie di brillanti servizi di linea per il Nord America, l’Africa l’Australia e L’Estremo Oriente. Successivamente, per ordine Governativo, la Società viene incorporata nella Navigazione Generale Italiana, in seguito divenuta “Società Italia di Navigazione”.
Da qui in avanti il ricambio generazionale della famiglia Cerruti ha portato al nome Gastaldi idee di successo e di sviluppo per l’azienda, ampliando e diversificando i settori d’attività anche al di fuori delle rotte marittime.
Nel 1949 la Gastaldi assume la rappresentanza della Corporation dei “Lloyd’s” di Londra per l’area di Napoli e provincia ed in breve tale mandato viene esteso a tutto il Nord Ovest dell’Italia, la Sardegna, Roma e la Città del Vaticano.

Durante lo sviluppo della società molte iniziative sono state intraprese, dalla fondazione nel 1869 del Banco dei Fratelli Cerruti con sportello in Via Cairoli a Genova, poi inglobata nel 1968 nella Banca Commerciale Italiana, allo sviluppo immobiliare a Genova, Roma e Messina con l’architetto Coppedè, dalla fondazione della società siderurgica Stabilimento metallurgico ligure a Sestri Ponente alla Cartiera Italiana a Torino.
Intorno agli anni ‘50 il Gruppo Gastaldi assume dimensioni e conoscenze internazionali in tutti i settori dello shipping e dei trasporti. Vengono sviluppate una serie di divisioni specifiche all’interno della Società capogruppo con il coordinamento della direzione centrale. Il nuovo e agile modello produce immediatamente i suoi frutti. Sono gli anni in cui l’aviazione civile muove i primi importanti passi e le prospettive che si aprono in questo nuovo business vedono la Gastaldi giocare il ruolo di leader.
Inizia quindi una fattiva collaborazione con LAI – Linee Aeree Italiane (società poi integrata in ALITALIA). Successivamente Gastaldi sigla contratti di G.S.A. (General Sales Agent) con le principali e piu’ note Compagnie Aeree di bandiera di numerosi paesi del mondo (per citarne alcune, la canadese Canadian Pacific, l’americana T.W.A., la brasiliana Varig, l’australiana Qantas, la sudafricana South African Airways, KLM, e moltissime altre).
Negli anni 80 Gastaldi stringe una forte alleanza con la società armatrice sovietica del Ministero della Marina dell’allora URSS, diventando con essi soci al 50% di Dolphin Agenzia Marittima che da sola portò in un anno più di 500 navi nel porto di Genova.

In quegli anni, Gastaldi acquisisce la rappresentanza di The National Shipping Company of Saudi Arabia, vettore di bandiera del Regno della Arabia Saudita.
Sono gli anni in cui l’impiantistica italiana ha un ruolo predominante nel mercato medio-orientale, e la Compagnia Saudita, successivamente rinominata BAHRI, si pone quale vettore preferenziale per il trasporto di carichi combinati di merce di dimesioni e pesi eccezionali, dall’Italia verso il Mar Rosso e il Golfo Arabico.

A fine anni ’80, Gastaldi partecipa al processo di privatizzazione del porto di Genova costituendo – insieme ad alcuni partner di fiducia – la società GIP Gruppo Investimenti Portuali, per partecipare alla gara d’appalto per il Terminal Contenitori Porto di Genova Spa, con la cui aggiudicazione nasce SECH Southern European Container Hub. Corollario sistemico all’attività di terminal operator è la nuova società LOGTAINER, leader nel trasporto combinato di contenitori, nonchè la consociata NORDITALIA LOGISTICA, società che si occupa di puro trasporto camionistico. Nel 2008 GIP sigla un accordo con Sinport, società che gestisce il Terminal VTE di Genova e il Terminal VECON di Porto Marghera (Venezia). Successivamente, GIP acquisisce quote di maggioranza del Terminal Contenitori Darsena Toscata TDT di Livorno, in compartecipazione con la locale Compagnia Portuale, così allargando la propria sfera di influenza nei porti italiani.
Risale a tempi più recenti l’interesse di GIP verso la privatizzazione della Compagnia di traghetti TIRRENIA. Con una quota minoritaria, il Gruppo Investimenti si aggiudica la gara di privatizzazione della società di Stato, garantendo continuità di collegamenti alle merci ed ai passeggeri, verso le isole maggiori.
Nel 1993 inizia la collaborazione tra Gastaldi e Hanjin Shipping Co. Ltd di Seoul – South Korea una delle prime compagnie di navigazione al mondo. Negli anni i volumi di affari fanno la presenza dell’armatore ai primi posti sul mercato italiano e portano alla nascita di Hanjin Italy spa, che inizia ad operare quale Agente Generale per l’Italia di Hanjin Shipping Co. Ltd.

Oggi Gastaldi nel settore Shipping&Transport è una delle agenzie marittime più “anziane” ancora in attività in Italia; capace di attraversare tre secoli è attiva direttamente o tramite partecipazioni nei settori containers (navi di linea), tramp (navi volandiere), project cargo (trasporti eccezionali), spedizioni, terminal operator portuale, operatore intermodale.
Il settore Travel&Tourism, cogliendo la tendenza alla specializzazione e alla diversificazione che il mercato turistico inizia a evidenziare alla fine del millennio, si articola oggi in una serie di diverse realtà sintesi dei principi del gruppo, dove alla quantità si è sempre preferito la qualità, dove cura del particolare e attenzione ai dettagli sono stati e rimangono abitudini costanti e imprescindibili. Dall’attività di tour operating all’incoming, dall’incentive al DMC passando attraverso i congressi e gli eventi ciascuna con società agili, snelle e altamente specializzate.
In campo assicurativo, Gastaldi International oltre a mantenere il prestigioso mandato sulla fiducia del Lloyd’s di Londra, rappresenta più di 500 compagnie di assicurazioni nel mondo per l’attività di commissariato d’avaria nei trasporti.
Forte dell’impegno e delle strategie vincenti del passato che hanno portato il Gruppo Gastaldi ad assumere una presenza di primo piano nei settori del trasporto marittimo, aereo, del turismo outgoing e incoming, dell’incentive, fino alle attività immobiliari, finanziarie e assicurative, questo è oggi un gruppo che ha dimensioni e strumenti tali da affrontare un mercato sempre più competitivo, perseguendo con convinzione la strategia del reinvestimento degli utili e l’espansione delle attività principali.

Gastaldi, from Genoa to the world: a story on the open seas

Gastaldi getting underway

The Gastaldi brand was born in 1860 from an entrepreneurial idea of the Genoese Gian Battista Gastaldi, who began operating in the maritime industry as a broker and shipping agent. It was the dawn of a successful course, a story with a strong Genoese tradition, which makes the future its own with a few words.

In 1904, Alessandro Cerruti took over the company and contributed to the development of the main initiatives in the maritime industry. Gastaldi takes on the representation of “Prince line” (Furness Withy Group), the prestigious passenger and freight line that travels from the Mediterranean to North America.

Stories become adventures sometimes but the involvement of Alessandro Cerruti in the foundation of “Lloyd’s Sabaudo” meant much more than an exciting endeavour. On its wake, a fleet of glorious ocean liners “Conte Verde”, “Conte Biancamano”, “Conte Rosso” were ready to set sail. It is the beginning of a new era that sees the Cerruti family running regular services for North America, Africa, Australia and the Far East for over a quarter of a century.

Pilots over the skies of the world

Gastaldi’s core business always stood on a clear vision and perspective. From the foundation in 1869 of Banco dei Fratelli Cerruti (incorporated in 1968 into the Banca Commerciale Italiana), to the Liberty real estate development in Genoa, Rome and Messina together with the architect Coppedé, from the founding of the Ligurian metallurgical plant in Sestri Ponente to the Italian paper mill in Turin. Diversified investments of people endowed with a solid work culture and a vision seeking far beyond the matters at hand.

In the 1950s, the company evolved, business models were renewed, and the structure became more agile and efficient. It is the early days of commercial aviation and, once again, Gastaldi takes on a leading role, becoming the captain and guide for this new business. Gastaldi flies over the skies of the world. The Group signs a collaboration with Italian Airlines (a company later integrated with ALITALIA) and GSA (General Sales Agent) contracts with the main airlines (Canadian Pacific, TWA, Varig, Qantas, South African Airways, VIASA – Venezolana Internacional de Aviación, and Ethiopian Airlines).

New partnerships and route to the Kingdom of Saudi Arabia

In the 1980s, the company established a business partnership with the Soviet shipping company of the Ministry of the Navy, and became a 50% shareholder of Dolphin Agenzia Marittima. It is a resounding success. In just a year, over 500 ships call the port of Genoa, creating a hitherto unseen port dynamism.

Gastaldi plots new routes and acquires the representation of The National Shipping Company of Saudi Arabia, the flag carrier of the Kingdom of Saudi Arabia. In those years, Italian plant engineering played a leading role in the Middle Eastern market. The Saudi Company is the preferred carrier for the transport of combined loads and exceptional weights, from Italy to the Red Sea and the Arabian Gulf.

Intermodal transport generation

At the end of the 1980s, Gastaldi took part in the privatisation project of the Port of Genoa and established – in partnership with other companies – the GIP company (acronym for Gruppo Investimenti Portuali). GIP wins the tender for the Container Terminal of Porto di Genova Spa and SECH – the Southern European Container Hub – is thus born. The terminal operator activity is expanding thanks to the newly-founded LOGTAINER, a leading company in the combined container transport, and NORDITALIA LOGISTICA, which deals with truck transport.

In 2008, GIP signs an agreement with Sinport, the company that manages the VTE Terminal in Genoa and the VECON terminal in Porto Marghera (Venice). The agreement provides for an exchange of shares in the respective terminal businesses. GIP acquires a majority stake in the Terminal Containers Darsena Toscana TDT in Livorno.

This steady and clear development leads GIP to receive a minority stake in Tirrenia, a shipping company sold by the Italian State, guaranteeing the continuity of connections for goods and passengers with the major islands.

In 1993, Gastaldi gives wings to its international spirit with a partnership with “Hanjin Shipping Co. Ltd” of Seoul, one of the most important shipping companies in the world.

In the 90s, Gastaldi began its adventure in the field of international shipping. In a first phase, concentrating on the steel market, and subsequently broadening its horizons to all the main product industries.

Making the future our own

Today, Gastaldi is a successful international company. A Group that speaks the language of the world without abandoning the practical and essential vision that made it a leading player in transport services for goods and passengers, in tourism and events, in insurance and finance, and in real estate. Because boasting three centuries of history and being one of the oldest shipping agencies still in business is not for everyone. Because grasping the trends of the tourism market and offering quality experiences – from attention to detail to the evolution and development of the travel concept – is not for everyone. Because earning and keeping the trust of prestigious Lloyd’s of London is not for everyone.

The Gastaldi brand stands on agile and lean internal structures. It has an enormous ability to change and a fearless attitude towards challenges. An international and specialised network that captures innovation and develops solutions. From Genoa to Milan, from Rome to New York, from Tokyo to Singapore, competition offers opportunities, and investments are the pillars of our strategy. We seek to make the future our own, mile after mile, twenty thousand leagues sailing the seas. Gastaldi, a story on the open seas.